Ultime notizie

Bronzo 4×100. Ai campionati italiani Cesari, Fornasari, Pettenati e Ansaloni salgono sul podio con la staffetta

-Rieti-

È quella medaglia che hai cercato e ricercato durante la giornata, ma che per vari motivi ancora tentennava ad arrivare. E con l’ultima gara in programma, le 4×100 uomini e donne, la Fratellanza è riuscita a salire sul podio.

Secondo Round di gare per gli atleti della Fratellanza impegnati a Rieti nei campionati italiani assoluti. Dopo i turni di qualifica di ieri, oggi le gare sono scese nel vivo e sono iniziati ad arrivare i primi risultati per quanto riguarda i piazzamenti.

Campionati Italiani Assoluti di Rieti 20164×100 di bronzo: grande successo di squadra. Soddisfazione ed entusiasmo hanno visto il quartetto maschile della Fratellanza 1874 salire sul podio di questi campionati italiani. Mattia Cesari, Freider Fornasari, Simone Pettenati e Matteo Ansaloni, hanno saputo tagliare il traguardo in 40”93, dietro solo a potenze come l’Atletica Riccardi Milano e le Fiamme Gialle. Un gran lavoro di team con il bolognese Cesari a partire bene dai blocchi, poi il giovane juniores Freider Fornasari ha proseguire con ottima velocità prima di passare il testimone a Simone Pettenati che in cuore aveva tanta amarezza per la sua gara di 100 metri; infine il più giovane Matteo Ansaloni che ha portato sul traguardo il testimone.

Bene anche le ragazze che hanno ottenuto il quinto posto correndo in 46”90 grazie al quartetto con Federica Pincelli, Eleonora Iori, Anna Berneschi e Paola Forghieri.

Tamassia e Giacobazzi corrono veloce. Dopo l’entusiasmante primato personale corso venerdì sera da Riccardo Tamassia nelle batterie degli 800 metri (1’49”23), oggi l’atleta della Fratellanza è sceso in finale. Dopo un passaggio a metà gara in 54”5, la gara si è risolta negli ultimi 200 metri. La vittoria è andata a Giordano Benedetti, mentre Riccardo si è conquistato il sesto posto con il tempo di 1’50”29.

Molto bene anche Alessandro Giacobazzi che ha saputo sfruttare al meglio l’occasione di correre con i big dell’atletica italiana, conquistando un nuovo primato personale. Dopo una gara corsa sul piede “tattico” di 2’55” al km, negli ultimi 1.000 metri di gara si sono accesi i motori per la conquista delle medaglie. Anche Alessandro ha saputo aumentare il ritmo, fermando il cronometro in 14’25”15, primato personale migliorato di 3 secondi.

Campionati Italiani Assoluti di Rieti 2016Pettenati e Iori: fuori dalla finale dei 100. Tanta sfortuna ed un pizzico di rammarico per Simone Pettenati ed Eleonora Iori , che nelle batteri dei 100 si sono visti chiudere le porte della finale per questioni di centimetri.

Simone, partito nella terza ed ultima batteria, si è trovato un vento contrario di -2,7 m/s, quasi un metro in più di vento rispetto agli avversari. Correndo in 10”62 e piazzandosi al terzo posto si è trovato come primo escluso dalla finale per un solo centesimo. Un grande dispiacere per l’atleta carpigiano che in questo campionato poteva ambire ad un gradino del podio.

Tre centesimi hanno invece separato Eleonora Iori dalla finale dei 100 metri, seppure per la giovane velocista della Fratellanza (classe 98’), era un obiettivo arduo quello di entrarci. Eleonora ha corso la sua batteria in 12”06, conquistando il decimo posto complessivo.

Lukudo male nei 400. Pincelli decima nel lungo. Brutta gara invece per Raphaela Lukudo, che dopo una stagione esaltante ed una buona batteria ieri, poteva ambire ad un ruolo da protagonista. Ed invece qualcosa non è andato per il verso giusto, con la finale conclusa all’ottavo posto con il tempo di 54”38. Pedana meno fortunata di ieri anche per Federica Pincelli, che nella finale del salto in lungo ha ottenuto il miglior salto a 5,56 concludendo al decimo posto.

Ha centrato la finale del salto in alto Kelvin Purboo, che sarà in gara domani con l’iridato Tamberi, mentre dodicesimo posto per Giacomo Drusiani nel peso con la misura di 14,07 e 19° posto per  Davide Malpighi nei 110 ostacoli con 15”31.

About Fabio Spezzani