Ultime notizie

CdS Ragazzi, torna gialloblù il titolo regionale maschile dopo 13 anni

La Fratellanza torna a festeggiare un titolo regionale di società al maschile per la categoria Ragazzi tredici anni dopo l’ultima volta. E’ questa la nota più positiva della due giorni di Piacenza che segnava l’epilogo dei CdS per gli Under 14. Dopo settimane e settimane di gare nei vari meeting per migliorare i punteggi valevoli per la prima fase, infatti, è arrivato il momento delle sfide dirette fra i portacolori delle quindici società che si sono qualificate per questa finale in ognuna delle due categorie. Al maschile, appunto, il team gialloblù ha operato il sorpasso sull’Endas Cesena che era al comando ottenendo un punteggio complessivo di 315 contro i 306 dei romagnoli e 299 della Pontevecchio Bologna. Meno fortunata, anche a causa di un paio di defezioni importanti arrivate in giornata, la squadra femminile che dal quinto è scesa al nono posto finale con 233 punti in una competizione vinta con 309 dall’Atletica Molinella davanti a Faenza e, ancora, al Pontevecchio Bologna.

Le gare individuali
Tredici i punteggi complessivi da scegliere nelle nove discipline in programma che hanno contribuito a formare le classifiche di ogni società. Per la Fratellanza al maschile hanno contribuito in maniera decisiva Giovanni Cargioli ed Adam El Masslouhi, rispettivamente primo e terzo nei 1000 metri con i tempi di 3’04”05 e 3’10”37. Per il primo da segnalare anche il terzo posto nel lungo con 4,61 e per il secondo il sesto posto nell’alto con 1,37 metri. Sempre in questa specialità ottavo Francesco Forti con 1,33 metri valicati. Tornando ai piazzamenti di vertice, poi, vittoria importante anche quella della staffetta 4×100 formata da Christian Bortoli, Antonio Esposito, Edoardo Damiani e lo stesso Forti che ha chiuso le proprie fatiche in 54”29. Per i primi tre poi da segnalare anche altri punteggi importanti conquistati nelle gare individuali e più precisamente l’ottavo di Esposito e tredicesimo di Bortoli nei 60 piani, mentre Damiani in 9”67 è salito sul terzo gradino del podio della gara ad ostacoli. A completare il quadro, infine, i due piazzamenti di Daniel Milo quinto nel Vortex con 45,42 metri e dodicesimo nel lungo con 4,06 metri poi il nono di Ivan Marretta con 10,04 metri nel peso ed il sedicesimo di Simone Pollastri di nuovo nel Vortex.

Al femminile, invece, il nono posto è stato frutto, comunque, di diversi piazzamenti importanti a partire dal secondo posto conquistato dalla staffetta 4×100 con Elisa Romano, Emma Fucà, Sara Lodesani ed Emma Rambaldi che ha fermato il cronometro sul 57”78. Gli altri piazzamenti conquistati dalle quattro atlete che hanno portato punti alla squadra sono stati il quinto in 8”84 di Rambaldi e ventunesimo di Romano nei 60 piani, il terzo di Lodesani nel Vortex ed il ventesimo di Fucà nell’alto. Dalla velocità ad ostacoli, invece, sono arrivati un sesto ed un settimo posto rispettivamente in 10”55 e 10”61 per Olivia De Maria e Anna Ferri che ha chiuso terza anche nel mezzofondo, sui 1000 metri, in 3’24”37. Da questa gara ha portato punti anche Maria Chiara Forni che ha chiuso ventiquattresima. Tornando a De Maria importante anche il settimo posto nel lungo con 4,05 metri poi a completare il quadro dei tredici punteggi ci sono i ventitreesimi di Alice Lancellotti, sempre nel lungo, e Silvia Abbaterusso nell’alto oltre al ventiquattresimo nella marcia di Matilde Piani.

About Andrea Lolli

Andrea Lolli