Ultime notizie

Freider Fornasari settimo ai mondiali under 20 in Polonia. Stefano Iuliano e la sua avventura finlandese

Due giovani della Fratellanza sono stati protagonisti di due esperienze internazionali in giro per l’Europa.

Freider Fornasari ha rappresentato l’Italia ai Campionati Mondiali Under 20 correndo la 4×100, mentre Stefano Iuliano ha trascorso 20 giorni in Finlandia alla corte di Kimmo Kinnunen, campione mondiale di giavellotto a Tokyo 91’.

Campionati Mondiali Juniores di BydgoszczFornasari: settimo ai mondiali juniores con la 4×100 azzurra. Un anno di grande crescita tecnica ha premiato il modenese della Fratellanza 1874 Freider Fornasari, convocato da Stefano Baldini per i mondiali under 20. In Polonia, nella città di Bydgoszcz, il meglio dell’atletica mondiale giovanile si è data appuntamento per scoprire i campioni del domani.

Fornasari ha potuto essere li e correre tra i migliori al mondo, grazie al tempo di 10”73 corso in stagione, ed alle buone prove di staffetta dimostrate quest’anno al Golden Gala ed ai raduni federali.

In Polonia la 4×100 maschile, dopo avere superato la batteria, ha conquistato il 7° posto in finale. La formazione italiana era composta, sia in batteria che in finale, da Nicholas Artuso, Freider Fornasari, Andrea Federici e Filippo Tortu.  Il quartetto azzurro è stato capace di correre in 40”13 la batteria e 40”02 la finale, miglior crono azzurro dell’anno.

A vincere la finale sono stati gli USA correndo in 38”89, davanti a Giappone (39”01) e Germania (39”13).

Iuliano_Finlandia_gruppoIuliano: in Finlandia nella terra del giavellotto. Cosa c’è di meglio per un lanciatore di giavellotto, che andare alla “Javelin School” finlandese? Ecco l’esperienza che ha fatto Stefano Iuliano, lanciatore della Fratellanza classe 98’, che ha trascorso tre settimane in Finlandia, a stretto contatto con alcuni tra i migliori atleti e tecnici al mondo.

Dopo aver gareggiato alla Javelin School di Phitipudas, Stefano ha trascorso tre giorni con la nazionale USA nel centro olimpico finlandese. Due intense settimane invece le ha trascorse ad Anekosky nella casa di Kimmo Kinnunen, atleta da 90 metri in carriera e campione del mondo a Tokyo 91’. Una famiglia devota al giavellotto dato che il padre di Kimmo è stato il primo in Finlandia e secondo nel mondo ad andare oltre i 90 metri con un personale di 92 metri che all’epoca fu record del mondo, ed il figlio Jami ha un personale di 74 metri.

Qui si è allenato anche con il lettone neo campione d’Europa che sta preparando le Olimpiadi di Rio.

About Fabio Spezzani