Ultime notizie

Si alza il sipario sulla 49esima Corrida di San Geminiano

Gli ultimi dettagli da sistemare, i partecipanti che aumentano giorno dopo giorno e lo faranno fino a pochi minuti dal via, ma per il ritorno della Corrida di San Geminiano il prossimo 31 gennaio è ormai tutto pronto. Si alza il sipario sull’edizione numero 49 della classica manifestazione che unisce gli agonisti ai podisti della domenica e alle famiglie che animano la giornata di festa partecipando alla gara non competitiva o alla Minicorrida. Nella mattinata di oggi è andata in scena la conferenza stampa di presentazione che, come da tradizione, si è svolta nella Sala di Rappresentanza del Municipio. A fare gli onori di casa l’assessora comunale allo Sport, Grazia Baracchi, che ha sottolineato il legame fra sport e socialità invitando la città a partecipare a questo appuntamento non solo da protagonisti: “Finalmente torna la Corrida come l’abbiamo sempre conosciuta, una grande giornata di festa sia per gli atleti che per i podisti amatoriali, i camminatori e le famiglie. Da sempre è un evento a cui ogni cittadino modenese vuole partecipare almeno una volta. Ci eravamo lasciati il 31 gennaio 2020 con una bella edizione in una giornata calda e soleggiata poi un paio di appuntamenti a distanza per mantenere il legame e ora il vero e proprio ritorno. Invito i cittadini modenesi che non parteciperanno a seguirla lungo il percorso, applaudire gli atleti e accoglierli con il sorriso perché questa dev’essere come sempre una bellissima festa per la città”.

Al fianco dell’assessora Baracchi il presidente della Fratellanza 1874, Maurizio Borsari, che ha svelato alcuni dettagli della manifestazione: “C’è stato un momento in cui abbiamo valutato di ripartire con un percorso diverso poi ha prevalso la tradizione con tutte le sue difficoltà come il caratteristico passaggio nel centro cittadino in mezzo alla fiera. Per la Fratellanza, però, il 2023 è già iniziato negli ultimi weekend con le gare sulla rinnovata pista Indoor e abbiamo potuto constatare che è sempre molto veloce avendo regalato personali a molti atleti. Tornando alla Corrida, invece, gli iscritti competitivi sono già oltre 500, mentre tra i non competitivi ci sarà come sempre una folta presenza dell’Accademia Militare: saranno circa 400 Cadetti con un gruppo proveniente anche da Roma. La Fratellanza, dal canto suo, schiera i propri atleti migliori ed anche i ‘non atleti’ come i partecipanti a Run With Us oltre a dieci persone che stanno frequentando il progetto di riabilitazione post Covid sviluppato dalla Medicina dello Sport e l’Università di Modena e Reggio Emilia insieme a noi che sta dando i primi soddisfacenti risultati”.

L’intervento di Borsari termina poi con i ringraziamenti all’Amministrazione Comunale e ai partner che da tempo sostengono la società ed i suoi eventi come BPER Banca, rappresentata in conferenza da Cristian Berselli, Responsabile della Direzione Territoriale Emilia Ovest: “Mi trovo particolarmente a mio agio in questa situazione perché sono un runner da più di vent’anni quindi parlare di manifestazioni podistiche mi fa molto piacere. Da parte nostra, del gruppo BPER, questa è anche l’occasione per condividere il momento di aggregazione e di festa. Noi come banca ci siamo da tanti anni, seguiamo questa tradizione della Corrida di San Geminiano che si ripete sistematicamente ed è un modo per sottolineare il nostro legame con la Fratellanza e con il territorio. La banca negli anni è cresciuta, è arrivata ad un discreto livello nazionale, ma vuole ribadire il legame con la terra dove è nata, questo è sempre importante ricordarlo e sottolinearlo”.

Concluso il momento istituzionale la parola è passata poi a Roberto Brighenti, dirigente della Fratellanza e storico speaker della gara, che ha svelato alcuni dei protagonisti più attesi e già confermati: “Non ci saranno i vincitori dell’ultima edizione, Sofiia Yaremchuk e Pasquale Selvarolo, che si erano imposti anche lo scorso aprile nella Corrida dell’Angelo, ma i protagonisti e le protagoniste non mancano a partire dalla gara femminile dove sono già iscritte dieci delle prime venti classificate dell’edizione 2020. Attenzione a Giulia Vettor, in ottima forma su strada e reduce dalla dieci chilometri di Valencia dove si è classificata prima delle italiane, ma anche alla maratoneta reggiana Barbara Bressi rientrata alle gare dopo la maternità. Un’altra protagonista all’esordio nella Corrida è Elisa Palmero, mentre per i colori gialloblù ci sarà la prima prova sulla distanza per la ventenne Giulia Cordazzo. Per la gara maschile partiamo dai rappresentanti modenesi, con il pavullese Alessandro Giacobazzi che grazie al successo di pochi mesi fa a Ravenna si è laureato campione italiano di maratona. Per lui è il decimo titolo tricolore in carriera. Poi ci sarà Ahmed Ouhda, specialista delle mezze maratone e vincitore due settimane fa a Terni dove al femminile ha vinto proprio Yaremchuk. Tra i big delle ultime edizioni, invece, ritroviamo Xavier Chevrier, specialista e pluricampione di corsa in montagna che disputa la Corrida per la terza volta dopo il terzo posto conquistato nel 2020. Infine un modenese emergente, Riccardo Brighi, vice campione italiano Promesse di mezza maratona ed il milanese Andrea Soffientini, nono nel 2020”.

Per la prima volta, stante anche l’indisponibilità del Pala Molza per i lavori di ristrutturazione, le premiazioni si svolgeranno nella zona dell’arrivo, in un caratteristico scenario del Parco Novi Sad. Le iscrizioni sono ancora aperte, tutte le info sono disponibili sul sito www.corridadisangeminiano.it oppure scrivendo all’indirizzo mail info@corridadisangeminiano.it o ancora telefonando al numero 059/330098.

About Andrea Lolli