Ultime notizie

Presentazione Campionati Italiani di Società 2011

 

-Sulmona (AQ)-

L’atletica italiana si ritrova sabato e domenica a Sulmona per la Finale A Oro dei Campionati Italiani di Società (C.d.S.) ovvero la kermesse che assegna lo scudetto di campioni d’Italia 2011.
Tra maggio e luglio infatti, sono andate in archivio le fasi regionali che hanno permesso alle società di ottenere i punteggi per accedere alle diverse finali nazionali. La Fratellanza 1874 si è piazzata al 6° posto in Italia confermandosi quindi nella Top 12 assieme alle altre formazioni che concorrono per la conquista dello scudetto. Da luglio ad oggi alcuni infortuni hanno smorzato un po’ l’entusiasmo in casa dei bianco-azzurri dato che, a conti fatti, la Fratellanza sembrava avere tutte le carte in regola per la ricerca del podio.

L’infermeria ha infatti accolto Kevin Menzani e Marco Zanni, due juniores che quest’anno avevano fatto un grande salto di qualità. Kevin, capace di correre i 400 in 48”22, non potrà dare il supporto nei 400 e nella 4×400; Marco Zanni invece (campione italiano indoor juniores negli 800 e 1500), non sarà nella condizione di correre come a giugno quando corse i 1500 in 3’48”. Queste assenze sono pesanti perché entrambi appartengono alla categoria juniores, ed il regolamento prevede che le squadre abbiano almeno due juniores in classifica. Un’altra assenza sarà quella di Matteo Villani, l’olimpionico di Pechino 2008, che dalla Polinesia si sta godendo il viaggio di nozze.

Per il resto è invece una formazione consolidata e forte con gli atleti dei gruppi militari che per l’occasione tornano a vestire la maglia della Fratellanza con la quale sono cresciuti. Nel salto in alto confermata la coppia Filippo Campioli e Nicola Ciotti, che da sempre sono un fiore all’occhiello della società. Entrambi si mettono a completa disposizione della squadra anche per coprire gare non proprio “loro” e così Filippo lo vedremo nel salto triplo e Nicola nel salto in lungo.
Capitan Matteo Rubbiani salterà nell’asta assieme al suo compagno Mirko Po, entrambi in grado di salire a misure importanti.
La velocità è invece terreno di Tommaso Lazzarini (100 e 200) ed Alessandro Rocco (100), con i giovanissimi Davide Miani e Ayoub Akil impegnati rispettivamente nei 200 e 400. Negli 800 e 1500 ci sarà Abebe Gasparini, fresco di personale negli 800 (1’50”54).
Nei lanci un gruppo di giovani difenderà la compagine geminiana con Giacomo Drusiani nel peso, Pietro Caselli nel peso e nel disco assieme a Nicola Ferroni, Pierre Zaccarelli e Maurizio Martoni nel martello e Alessio Leoni e Manuel Pilato nel giavellotto.
Nei salti in estensione, ancora in forse il ritorno di Riccardo Serra dopo l’infortunio di giugno, con Giorgio Setti già confermato nel triplo.
Tra le barriere dei 110 ostacoli insostituibile è Davide Malpighi, con l’assenza però di Elamjad Khalifi, mentre nella marcia spazio a Luca Montoleone in ottima condizione. Tutti a disposizione poi per le staffette con gli innesti di Ivano Bucci (4×100 e 4×400) e Mohamed Moro (4×400).

Una sintesi delle due giornate della Finale Oro di Sulmona andrà in onda venerdì 30 settembre su RaiSport 1 dalle ore 16 alle 18.

 

About Ufficio stampa

Ufficio stampa