Ultime notizie

Mussi e Romani partono con un successo, Conciliano seconda con PB eguagliato sui 50 metri

Prima giornata di gare del 2021 per il mondo dell’atletica nella stagione Indoor e prime sfide anche nell’impianto di Modena che hanno visto protagonisti ragazzi e ragazze specialisti dell’asta e del salto triplo. Sotto la Ghirlandina parte subito forte Jacopo Mussi, ma ottimi segnali arrivano anche da chi è sceso in pista negli appuntamenti di Ancona e Parma. Vittoria in terra marchigiana a ex-equo con Marta Morara per Nicole Romani nel salto in alto. Seconda con personale eguagliato sui 50 metri a Parma, invece, Alessia Conciliano.

Modena, Mussi subito vicino al personale
Buona la prima per Jacopo Mussi vincitore della gara di salto con l’asta andata in scena a Modena. Il portacolori della Fratellanza, al secondo anno in gialloblù, mette subito in mostra un ottimo stato di forma superando la misura di 4,90 metri e lanciandosi alla ricerca del suo primato assoluto ovvero quei 5,01 metri che sarebbero un centimetro in più del personale all’aperto e sei in più di quello al coperto. La stanchezza per i tanti salti, però, non consente all’atleta di casa di iniziare con il botto la sua stagione. Tra gli altri modenesi in pedana da rivedere l’Allievo Filippo Spaggiari che non ha trovato la misura d’ingresso a 3,40 metri, mentre il classe 2005 Carlo Madama ha superato 3,10 e si è fermato a sua volta a 3,40 metri. Nella gara femminile tanta sfortuna per Giulia Cassanelli, campionessa italiana Indoor in carica e punto di riferimento in casa Fratellanza che, nel tentativo di valicare i 3,70 metri, si è procurata un problema ad una caviglia ricadendo proprio sull’asta abbattuta. Settimo posto alla pari, invece, per le altre due gialloblù in gara con 3.10 metri valicati, vale a dire Asia Tognoli e Anna Cicognani.

Ancona, Romani festeggia nell’alto
A differenza dell’ultima stagione estiva partita in sordina e andata sempre in crescendo, il 2021 per Nicole Romani riserva subito un successo all’esordio. La romagnola che difende i colori modenesi ha dato vita nel salto in alto ad una prova quasi impeccabile, con un solo errore a 1,75 metri ed un percorso per il resto netto fino ad 1,77. Da qui poi, il tentativo di superare il personale con la misura di 1,81 metri fallita non di molto nei tre tentativi a disposizione da lei così come da Marta Morara con cui Romani ha condiviso la vittoria.
Parte dagli ostacoli, invece, il 2021 di Yoro Menghi, campione italiano Junior di Prove Multiple Outdoor e vice campione in carica Indoor. L’atleta che come Romani fa parte del gruppo romagnolo ha chiuso settimo i 60 metri con barriere in 8,81 secondi, tempo decisamente migliore del 9.02 fatto registrare in batteria. Terzo posto, infine, per Alberto Montanari, new entry in casa Fratellanza che ha chiuso gli 800 metri con il tempo di 1:54.61

Parma, Valentini e Conciliano sugli scudi
Sui 50 metri di Parma buoni segnali dai giovani velocisti gialloblù con Riccardo Valentini secondo in batteria e terzo in finale con il crono di 6.26 secondi. Vincitore della Finale B in 6.46, invece, l’altro portacolori della Fratellanza Niccolò Cavicchioli. In campo femminile, invece, taglia il traguardo davanti a tutte nella sua batteria Alessia Conciliano in 6.71 per poi concludere seconda in finale con un tempo quasi fotocopia di 6.72. Quarta in Finale B, invece, l’altra modenese in gara, Anna Vientardi, con il tempo di 7.14.

About Andrea Lolli

Andrea Lolli