Ultime notizie

Finale Scudetto U23, prima giornata

 

-Modena-

La Fratellanza 1874 parte col piede giusto nella Finale Scudetto dei campionati di società under 23 in svolgimento a Modena presso il Campo Scuola. Nella prima giornata è mancata solo la vittoria, con tanti piazzamenti importanti che portano punti preziosi alla compagine bianco-azzurra.
La prima medaglia è d’argento ed a conquistarla ci ha pensato Davide Malpighi, caparbio tra una barriera e l’altra dei 110ostacoli, riuscendo a terminare in 15”03 dietro un inarrivabile Hassane Fofana. Stesso piazzamento per Tommaso Lazzarini che nei 100 vola via bene dopo lo sparo e sembra poter dire la sua fino alla fine, anticipato sul traguardo solo da Lorenzo Valentini(10”77), contro il 10”85 corso da Lazzarini. E’ una Fratellanza che oltre a correre forte, lancia e salta altrettanto bene. Nella pedana del disco sembra la giornata buona per Pietro Caselli, che però in gara non riesce ancora ad esprimere il suo potenziale. Anche ieri, con una competizione alla sua portata, Pietro ha trovato un buon lancio a 45.34 che gli è valso il terzo posto, senza riuscire ad avvicinare i 48 metri che gli avrebbero assicurato l’oro.

Nell’ultima gara arriva il botto di Elamjad Khalifi, che abituato alle 10 gare del decathlon, può invece concedersi al 100% alla sola gara dell’asta. Saltati 4.20 e 4.40 alla perfezione, Elamjad tentenna a 4.50 eguagliando il primato personale al secondo tentativo. Stessa cosa a 4.60 quando dopo il primo errore, Elamjad trova i tempi giusti per salire e valicare l’asticella firmando il nuovo record personale che gli è valso il 3° posto.
Non si poteva chiedere di più a Luca Montoleone e Marco Zanni, entrambi terminati al 5° posto. Luca ha marciato per 10 km con una microfrattura che si portava dietro dalla caduta a Sulmona, arrivando al traguardo dolorante.
Zanni invece, in rientro di condizione, ha provato a rimanere attaccato alla testa della corsa dei 1500, riuscendo comunque a difendere una ottima posizione con il tempo finale di 4’05”01.

Dai 3000siepi arriva il primato  per lo junior Daniele Zanasi che finalmente ha abbattuto il muro dei 10minuti. La sua gara, ben interpretata, lo porta al primato di 9’58”33 ed al 7° posto finale.
Nella pedana del triplo Riccardo Serra si accontenta dei primi tre salti che lo portano al 7° posto con 13.40; la scelta di non saltare nei tre turni di finale è in previsione del salto in lungo di domani mattina.
Si difende bene anche la 4×100 juniores con Daniele Borghi, David Yankah, Riccardo Serra e Stefano Feehi che agguantano l’ottavo posto col crono di 44”99.
Nel giavellotto, con la grave assenza di Manuel Pilato per un dolore alla schiena dell’ultima ora, è sceso in pedana Manuele Casari, bravo a migliorarsi fino a 36.03; mentre nei 400 Riccardo Tamassia ha fermato il cronometro nel tempo di 53”00.

La classifica della prima giornata vede la Fratellanza 1874 al terzo posto. E’ però una classifica poco attendibile perché vanno considerati i punteggi juniores e quelli di scarto, che solo domani potranno essere ultimati. E’ comunque una sfida ancora tutta aperta e solo le gare di domani mattina (dalle 9:00 alle 13:00) diranno quale squadra porterà a casa lo scudetto 2011.
Orari:

Domenica 9 ottobre: dalle 9:00 alle 12:45
Celebrazione del 150° dell’Unità d’Italia: domenica ore 10:30

About Fabio Spezzani