Ultime notizie

Filippo Campioli: esordio a 2.22. La Fratellanza domina il Trofeo Regionale Master

-Orvieto-

Torna a saltare Filippo Campioli. Nel “II° Memorial Luca Coscioni”, meeting nazionale organizzato ad Orvieto, esordio stagione del saltatore modenese atteso ad un primo test di inizio stagione. Filippo, salito fino a 2.22 senza nessun errore, ha trovato qualche difficoltà a 2.26.
L’atleta allenato da Giuliano Corradi ha sbagliato di poco i tre tentativi a 2.26, terminando così la gara in terza posizione dietro a Silvano Chesani, compagno d’allenamenti salito al record di 2.28 e Nicola Ciotti con 2.24. Per Filippola stagione è lunghissima con alcuni meeting internazionali prima di passare da Torino per i campionati italiani (fine Giugno) e l’obiettivo della qualificazione per i Mondiali di Daegu il vero appuntamento mondiale per il 2011 atteso a fine agosto.

A Torino invece week-end dedicato ai Campionati Nazionali Universitari con diversi atleti della Fratellanza 1874 a portare a casa medaglie per i Cus Modena. Medaglia d’argento per Pietro Caselli, che nella gara di lancio del disco ha ottenuto il suo primato stagionale lanciando a 48.46. Bene poi Mirko Po che agguanta il 2° posto nel salto con l’asta eguagliando il record stagionale a 4.80; per la vittoria era necessario centrare il record personale a 5 metri. Eccellente record invece per Davide Malpighi che nei 110ostacoli, gara di alto livello nazionale, raggiunge il 5° posto con il crono di 14”87. Ottavo posto nel martello per Pierre Luigi Zaccarelli con la misura di 48.43, mentre Giacomo Drusiani ottiene il 5° posto nel peso con un lancio a 15.04, davanti al compagno Pietro Caselli 14.46.

 

-Castelnovo nè Monti-

La risposta al titolo regionale ottenuto dagli allievi della Fratellanza a Piacenza, l’hanno data i veterani di via Piazza quando a Castelnuovo Monti, la  squadra master si è aggiudica il Trofeo Regionale Master schierando una ricca formazione che contava ben 44 appassionati dell’atletica.

Punti preziosi li hanno portati Arrigo Ghi che lasciata a casa l’asta con la quale ha promesso record europei e mondiali di categoria, ha preso in mano il peso lanciandolo  a 10.32 (cat. MM65). Benissimo poi Simone De Luca(MM35) che si è aggiudicato i 200 corsi in 23”88 ed il 3° posto nel giavellotto con 41.22. Secondo posto nel salto in alto per Paolo Nosari(MM40) che ha saputo valicare l’asticella a 1.77, mentre nei 3000 2°posto per Vittorio Ottoni(MM50) con 10’14”20, davanti a Raffaele Mungo(MM50) con 10’40”45.

 

About Ufficio stampa

Ufficio stampa