Ultime notizie

Tricolore junior-promesse, una Fratellanza di successo. A Ravenna i cadetti trionfano

La trasferta degli under23 ad Agropoli è stata ricca di ottimi risultati da parte degli atleti della Fratellanza che ha collezionato ben 4 titoli italiani, una medaglia d’argento e due di bronzo. Ottima anche la fase regionale a Ravenna per i cadetti che ha visto trionfare in regione sia la squadra femminile che quella maschile.

Le medaglie di Agropoli. A guadagnarsi la medaglia d’oro e il titolo di campione italiano sono stati tra le promesse Simone Colombini grazie ad una progressione finale sui 3000 metri siepi, Eleonora Iori con una buonissima prova sui 100 metri corsi in 11”64, e la 4×100 preparata dal coach Leonardo Righi con Matteo Ansaloni, Andrei Zlatan, Mark Obi Kalu e Freider Fornasari in 41”05. Tra le junior la fortissima Lucilla Celeghini ha messo al collo il metallo più prezioso nel lancio del martello con la misura di 54,16. L’argento è stato conquistato dalla 4×100 promesse femminile grazie al crono di 46”66 realizzato dalla formazione composta da a Laura Fattori, Leonice Germini, Lucia Quaglieri ed Eleonora Iori. Medaglia di bronzo invece per le atlete più giovani della categoria junior Alessia Aleotti, Anna Cavalieri, Bianca Mantovani e Alessia Conciliano, capitanate da Tommaso Lazzarini, che hanno corso il giro di pista in 48”43. Bronzo dal sapore amaro per il velocista Andrei Zlatan, che ha corso i 100 metri promesse in 10”46.

La giornata di domenica. Le gare della ultima giornata non sono state caratterizzate da podi: nei 1500 metri junior si sono messe alla prova  Pulpito Bernadette, che ha conquistato la diciottesima piazza con 4’50”27 e Chiara Bazzani, ventiquattresima con 5’03”29. 

Alcuni degli atleti che hanno ottenuto buoni risultati in queste tre giornate li vedremo il prossimo weekend a Jesolo, in occasione dei Giochi del mediterraneo Under23, la Federazione provvederà a annunciare i convocati nelle prossime ore.

Ravenna per i cadetti. La finale regionale del C.d.S. Cadetti a Ravenna ha visto scendere in pista le migliori squadre cadetti ed i miglior atleti under16 della regione. La Fratellanza ha vinto la classifica di società sia al femminile che al maschile. In campo femminile la compagine giallo-blu ha dominato con 495 punti su Atl. Piacenza che ha totalizzato 458 punti, poi Atl Parma Sprint a 446 punti e a seguire le altre. A livello maschile la Fratellanza  a totalizzato 462 punti precedendo l’Atl. Rimini Nord con 458 punti, il Cus Parma con 447 punti e le altre dieci squadre in gara.

A livello individuale per la Fratellanza ottimi i risultati dalla pedana dei salti con la vittoria di Giulia Cassanelli nel salto con l’asta con la misura di 3,10 metri e della doppietta realizzata nel salto in alto grazie alle due medaglie d’oro messe al collo da  Nicholas Van Der Pouw che ha valicato 1,71 metri e Cecilia Rubino con 1,53 metri, Van Der Pouw ha poi preso parte anche ai 300 metri ostacoli chiudendo al settimo posto in 44”78. Anche la staffetta femminile 4×100 ha superato le aspettative riuscendo a vincere l’affollatissima gara con il crono di 52”49 realizzato da Martina Bosi, Giulia Cazzato, Giulia Bernardi e Camilla Valentini. Prima piazza anche per la formazione maschile composta da Filippo Berucci, Andrea Ferrari, Daniel Verni e Samuele Rimini in 50”36.

Seconda piazza e medaglia d’argento per Martina Berni nei 1200 siepi con 4’08”60 e per Ludovica Di Bitonto sia nei 80 metri ostacoli con 12”57 che nei 300 metri ostacoli con il crono di 47”34. Seconda piazza anche per Erica Dotti nel lancio del disco con la misura di 20,56 metri, quinta nella stessa gara Luisa Gozzi con 18,52 metri.

Nei 3000 metri di marcia terza posizione per Letizia Gavioli con 17’11”30, quinta Francesca Torri con 19’48”62; nei 5000 metri maschili quarto Gabriele Valdevit con 30’41”40 e settimo Andrea Ascari con 38’24”75. Sempre dalla velocità è arrivata un’altra medaglia di bronzo grazie alla prestazione di Nicolò Cavicchioli che ha corso in 9”40 gli 80 metri.

Quarta piazza per Ludovica Saltriti nel lancio del giavellotto con la misura di 27,23 metri e sesta Martina Berni con 25,04 metri. Quarta piazza per Filippo Spaggiari nel salto con l’asta con 2,60 metri.

Nel salto in lungo sesto posto per Camilla Valentini che atterra a 4,77 metri e settima Benedetta Merzi con il salto di 4,74 metri. Sesta nel lancio del martello Claudia Sarr con 24,50 metri, nona Benedetta Merzi con 19,65.  Sesto anche Federico Vignudelli nel salto triplo con 10,94 metri, undicesimo Filippo Spaggiari con 10,07 metri.

Settima piazza per Evan Incalza nel lancio del disco con 25,32 metri. Nel mezzofondo nono Simone Magotti in 3’06”42 e nei 2000 metri decima Giulia Bertacchini con  7’22”24 e decimo Gabriele Velvedit nella gara maschile in 6’52”44, decimo anche Gabriele vecchiè nei 1200 siepi con 4’08”45. Decimo nei 300 piani anche Leonardo Roscelli in 41”49.

Campionati italiani di staffette master. Come da tradizione la squadra master non poteva mancare ai campionati italiani di staffette di categoria. I master in gara si sono sfidati nella staffetta svedese 100-200-300-400 metri piazzando ben due staffette in gara. Quarta la formazione composta da  Francesco Nicotra, Andrea Pradella, Riccardo De Luca e Simone De Luca con 2’09”86 e settima la formazione composta da Alessandro Guazzaloca, Paolo Barchi, Alessandro Alquati e Alessandro Bianchi con 2’13”40.

About Laura Bertoni

Laura Bertoni