Ultime notizie

Samir Jouaher e Giorgia Morano vincono la 39ª Corrida di San Geminiano

La “Corrida di San Geminiano”, giunta alla 39ª edizione, ha celebrato il successo marocchino di Samir Jouaher (Pod. Il Laghetto), ed il bis di Giorgia Morano (Cus Torino) dopo la vittoria della passata edizione.

Oltre 5000 i presenti al NoviPark per la partenza da via Berengario, ma in tantissimi anche sul percorso a correre sulle strade chiuse al traffico.

 

Modena-

La festa della Corrida di San Geminiano edizione 39.

Passione. Per chi l’ha corsa l’anno scorso è cambiato tutto, per chi non c’era non è cambiato nulla.

La forte nevicata ed il vento della passata edizione ed un parco Novi Sad ancora nel pieno dei lavori, sembrano un lontano ricordo per chi oggi ha potuto fare riscaldamento all’interno di un Novi Sad tornato ad essere parco, e senza quella neve che aveva dato parecchio fastidio. Nei giorni della merla non si poteva di certo pretendere un clima caldo, ma i 5000presenti in via Berengario hanno ricevuto tutto il calore di una Modena in festa, che come tradizione ha affollato il centro storico all’interno della fiera del Santo Patrono.

Uomini. Nella gara internazionale di 13,350km la vittoria è andata al marocchino Samir Jouaher che dopo una gara di testa assieme al keniano Robert Ndiwa, lo ha staccato di venti secondi, riuscendo a tagliare il traguardo in solitaria nel tempo di 38:22. Il primo italiano a superare il traguardo è stato Fabio Mascheroni (Corradini Excelsior) settimo al NoviPark, con due secondi di vantaggio sul portacolori della Fratellanza 1874, Liberato Pellecchia.

A parte il 4° posto ottenuto dal fioranese Omar Choukri (Mds PanariaGroup), il primo modenese a tagliare il traguardo è stato Nicola Benedetti al 15° posto, il pentatleta dei Giochi di Pechino e Londra che nella corsa riesce sempre ad esprimersi ai massimi livelli. Per i colori della Fratellanza buon 17° posto per l’ottocentista Abebe Gasparini e 20° Antonio Santi che sta ritrovando la forma dopo l’operazione al ginocchio.

Donne. Da subito sono in tre a prendere la testa della corsa con la vincitrice della passata edizione Giorgia Morano (Cus Torino) assieme a Feleku Abera (Cus Torino) e Veronica Paterlini (Cus Parma).

Come tradizione è Cognento a scoprire le carte in tavola quando Giorgia Morano inizia la sua vincente progressione. Davanti alla tribuna piuttosto piena, vittoria di Giorgia Morano (47:17), seconda Feleku Abera (47:31) e terza Veronica Paterlini (47:49).

Numeri. Alla fine sul traguardo sono ben 665 i competitivi arrivati, oltre alle migliaia di non competitivi che hanno comunque corso i 13,350 km. 1200 i litri di the offerti al traguardo e 205 i podisti iscritti dalla Podistica Cittanova che ha vinto la classifica per Società – Gruppi più numerosi.

Post – gara. La Red House Blues Band ha allietato l’attesa della premiazione all’interno del palazzetto del Pala Molza. Presenti al cerimoniale Serafino Ansaloni e Maurizio Borsari (presidente e vicepresidente de La Fratellanza 1874), Paola Francia (Comune di Modena), Gianandrea Raisi e Luca Cottafava (Banco S. Geminiano e S. Prospero), Paride Varoli (Io Bevo), Lorella Vignali (Cir), Gino Montecchi (Consulta per lo Sport di Modena), Ten. Col. Emilio Martis (Accademia Militare), Ermanno Zanotti (Società Ultracentenarie).

About Fabio Spezzani