Ultime notizie

Regionali Allievi/Junior/Promesse, 7 titoli conquistati. Exploit di Cellario e Frattini a Modena e Carpi

Fine settimana ancora con grandi risultati targati Fratellanza in tante specialità e in tante sedi diverse. Si parte da Parma, con i sette titoli regionali messi in bacheca dagli atleti gialloblù delle categorie Allievi/Junior/Promesse, e si arriva a Carpi dove all’esordio il neo arrivato sotto la Ghirlandina, Giovanni Frattini, ha realizzato la miglior prestazione regionale Juniores nel giavellotto. In mezzo la miglior prestazione italiana senior del 2020 per Giovanni Cellario a Modena. Senza dimenticare gli altri ottimi risultati e primati arrivati da Ancona e Padova.

Regionali a Parma, sette titoli per Allievi, Junior e Promesse
Va in archivio con un bilancio positivo il primo test vero e proprio per Allievi, Junior e Promesse dell’Emilia Romagna in vista dei campionati italiani in programma nelle prossime settimane ad Ancona. In un meeting che ha visto anche una partecipazione interessante di atleti di fuori regione, ovviamente fuori classifcia, La Fratellanza ha fatto la parte del leone con sette vittorie complessive. E’ praticamente un dominio nel salto con l’asta, dove Filippo Spaggiari ha vinto con il nuovo personale di 3.90 metri la gara Allievi, mentre quella al femminile se l’è aggiudicata Giulia Cassanelli. Per lei un vantaggio abissale sulle rivali, la vittoria a 3.40 metri e poi il personale fallito a 3.60. Nell’asta Junior successo per Francesco Ferrari, terzo assoluto con la misura di 3.50 metri, e nelle Promesse vince Jacopo Mussi con 4.70. Gli altri successi sono stati conquistati nella velocità da Justice Martin, primo in batteria con 6.11 secondi nei 50 piani Juniores e secondo alla fine con 6.16, ma alle spalle di un fuori classifica. Nella gara ad ostacoli, invece, successo per Ethan Mazzanti in 7.40 dopo il 7.38 realizzato in batteria. A chiudere il cerchio, infine, Nicole Romani nell’alto Promesse senza rivali con 1.73 metri superati al secondo tentativo.

Tra i piazzamenti da segnalare Alessandro Ori secondo nei 50 piani Promesse, Paolo Pavel Solieri terzo nell’asta della medesima categoria ed anche Benedetto Tincani terzo nell’alto Juniores.

Modena, Cellario vola in 6.64 e firma la miglior prestazione italiana 2020 sui 60 piani
Grandi nomi e grandi sorprese nel meeting andato in scena a Modena sabato e domenica con protagonisti gli atleti Senior, ma anche Ragazzi e Cadetti. Partendo dai più grandi, la notizia di giornata è sicuramente la vittoria in 6.64 di Giovanni Cellario sui 60 metri piani, miglior prestazione italiana dell’anno ad un solo centesimo dal minimo per i Mondiali Indoor di marzo. Nella gara femminile seconda in 7.72 Leonice Germini alle spalle dell’azzurra Anna Bongiorni. Da segnalare in batteria anche il personale per Laura Fattori con un ottimo 7.53.

Passando ai giovani, per millesimi non conquista la finale Cadetti della gara sprint Samuele Costanzini con 7.81. Alle sue spalle gli altri gialloblù Silvio Feola in 7.84 e Sideth Michele Di Paolo in 7.85. Negli ostacoli conquista la finale, ma chiude quinto non concludendo la prova Mattia Cremaschi. Per la quota rosa nella gara con barriere grandissimi progressi di Emma Martignani, seconda alla fine in 10.02 davanti alla compagna Greta Remitti, quinta in 10.20.

Nella categoria Ragazzi, invece, terzo tempo in batteria e seconda alla fine Chiara Cappi in 8.67 sui 60 piani. Stesso risultato sempre per la gialloblù anche nella gara ad ostacoli chiusa in 10.38 alle spalle della trentina Jennie Rizzi.

Campionati invernali lanci, esordio col botto per Frattini
Lanciatori protagonisti a Carpi nella prima prova del campionato invernale. A stupire in casa gialloblù è stato il neo arrivato Giovanni Frattini, che nel giavellotto Juniores ha sbaragliato la concorrenza con una prima prova che vale il primato regionale di categoria con la distanza di 67.01 metri. Brave anche le più giovani di casa Fratellanza all’esordio in categoria Allievi. Nel disco che vedeva gareggiare anche le Juniores quinta assoluta e seconda di categoria Erica Dotti con un lancio a 29.35 realizzato all’ultima prova. Terza assoluta e seconda allieva, poi, anche Silvia Scaltriti con 29.20 metri nel lancio del giavellotto.

Da Padova e Ancona altri risultati interessanti
Fine settimana di gare anche negli altri impianti più frequentati d’Italia ovvero Padova e Ancona. In terra veneta folta partecipazione di saltatori e saltatrici con tanti ottimi risultati. Samuele Campi torna abbondantemente sopra i sette metri e con la misura di 7.26 vince la gara maschile di lungo. Nell’alto c’è Marco Vendrame quarto con 1.96 e c’è anche il personale di Francesco Ferrari con 1.82 metri, una buona notizia sicuramente in proiezione prove multiple di cui lui è uno dei principali interpreti in casa gialloblù. Tra le donne gialloblù la migliore nel lungo è Bianca Mantovani, con un ottimo 5.43 al rientro alle gare. Alle sue spalle Giulia Bernardi, allieva che conquista il personale con un balzo a 5.10 metri di distanza. Nel triplo ancora un 12.26, e quarto posto assoluto, per Costanza Gavioli, mentre le allieve Benedetta Merzi e Alessia Corni si confermano in un buono stato di forma con i risultati rispettivamente di 10.43 metri e 10.13, a tre centimetri dal personale. Nelle corse settimo posto assoluto e personale Indoor per la Junior Francesca Vercalli sugli 800 metri con il tempo di 2:17.71. Nei lanci sesto e settimo posto rispettivamente per Lucy Omovbe e Lucia Quaglieri nel peso con le misure di 11.72 metri e 11.37.

Ad Ancona, invece, il risultato più interessante è sicuramente il personale in 6.75 e la vittoria nonostante una starting list nutritissima di Freider Fornasari nei 60 metri piani. Nelle gare della domenica, invece, quinto posto per Bokar Badji sui 200 metri con il tempo di 22.35 che gli aveva consentito di vincere la propria batteria.

About Andrea Lolli

Andrea Lolli