Ultime notizie

Premiazione 2017 al Forum Monzani, un anno da incorniciare

La fine del 2017 sigilla un anno davvero da incorniciare per la Fratellanza, che in questi 365 giorni ha visto il rifacimento della pista, una pioggia di titoli italiani e la conquista del terzo posto tra tutte le società d’Italia. Per celebrare tutti gli atleti che hanno reso quest’anno così speciale è stata organizzata dalla Fratellanza presso il Forum Monzani una serata di premiazioni alla quale sono intervenute le autorità modenesi, il settore direttivo della Fidal Regionale e provinciale e tecnici ed allenatori di importanza nazionale.

Le dinamiche della serata. Fabio Spezzani e Simona Barchetti hanno presentato la serata di premiazione in un Forum Monzani gremito di pubblico. Sul palco si sono alternati atleti, tecnici ed istituzioni. Il cerimoniale è stato alternato da video che hanno illustrato il rifacimento della pista e le emozioni vissulte dagli atleti in occasione della finale Oro a Modena e dei cadetti a Cles.

Le istituzioni. L’intervento di Maurizio Borsari sul bilancio di pochi mesi:<< Il 2017 è stato un anno ricco di iniziative: gli impegni presi sono stati mantenuti, la pista è stata rifatta in tempi brevi, ringrazio i nostri sostenitori, senza la BPER noi non avremo avuto la possibilità finanziaria per realizzare il rinnovamento dell’impianto, che a parere di molti atleti è considerato di ottima qualità. Il finanziamento sarà a tasso zero per la convenzione tra Fidal e Credito Sportivo>>. Per Borsari non è mancato il riferimento al grosso respiro di sollievo fatto in occasione della cerimonia di inaugurazione dell’impianto avvenuta in concomitanza con i  campionati italiani, che hanno preso il via a sole due ore dalla conclusione del rifacimento.Borsari conclude il suo intervento sottolineando il terzo posto storico ottenuto dai maschi ed sesto dalle donne, risultati importanti, che sono il punto di partenza per gli obiettivi futuri: pensiamo alla realizzazione di un nuovo centro sociale e al rifacimento dell’impianto indoor. La parola è poi passata a Paola Francia, responsabile del servizio sport del Comune di Modena ha ribadito l’importanza del lavoro di squadra tra amministrazione comunale e Fratellanza costruito su atti trasparenti e corretti. Siamo arrivati alla fine del rifacimento della pista, impianto utile alla Fratellanza e alla cittadinanza, ad altri gruppi podistici e ai diversamente abili. L’intervento del presidente regionale della Fidal Marco Benati ha evidenziato come la posizione di Modena sia strategica per attirare i raduni di atleti di punta del panorama italiano.

Novità 2018/2019, un nuovo impianto indoor.  La parte istituzionale si è conclusa con la presentazione del progetto di realizzazione di un impianto indoor raddoppiato, con altre otto corsie, con il raddoppio degli spogliatoi e un ingrandimento degli uffici ingegnere Carlo Guidetti e l’omologatore Carlo Zini.

Le premiazioni del settore velocità e ostacoli. Massimo antichi di Lasa Metalli e Paola Francia hanno presenziato alle premiazioni della velocità e ostacoli. I premiati sono stati: Irene Pini e Alessia Conciliano nei 200 e nei 100 metri. Anna Cavalieri nei 400 metri, Matteo Ansaloni 100 e 200 metri, inoltre nella 4×100 metri, Simone Boldrini ostacolista specialista dei 110  metri ostacoli, Jeremy Caiumi nei 100 e 200 metri. Luca Calvano 4×400 metri. Nei 100, 200 e 4×100 metri sono satte premiate Laura Fattori, Leonice Germini ed Eleonora Iori, capace di scendere sotto i 12” nei 100 metri quest’anno. Elena Pradelli nei 400 metri, Lisme Abrail nei 110 ostacoli, Federica Giannotti e Freider Fornasari nei 100 e 200 metri, Giovanni Cellario nei 60 metri indoor e Simone Pettenati protagonista di una stagione difficoltosa, ma tenace e capace di non mollare ha contribuito alla 4×100 ai cds finale oro a Modena. Premiazione anche per Andrei Zlatan per i 100, 200 e 4×100 metri e capace di vestire la maglia azzurra agli europei junior. Premio speciale per Raffaella Lukudo, che ha speso alcune parole a riguardo dei suoi progetti per il 2018:<<Questa è stata una bella stagione, l’obiettivo dei mondiali è stato centrato. Per il 2018 sono già concentrata sugli europei di Berlino. A fare atletica mi sono sempre divertita, la Fratellanza per me è una seconda famiglia, sognate in grande e realizzate i vostri sogni>>.

Le premiazioni dei salti. Marco Benati è stato chiamato a premiare i campioni dei salti insieme a Murizio Monduzzi, delegato provinciale Fidal. Davide Tumbarello e Paolo Pavel Solieri nel salto con l’asta, protagonisti anche all’Athletic Day al Decathlon Modena. Premiazione per Andrea Venturelli nel salto in alto, nel salto in lungo Bianca Mantovani e Samuele Campi, nel salto in alto femminile Nicole Romani e Marco Vendrame, nel salto con l’asta femminile Camilla Murtas, nel salto in lungo Riccardo Serra, Kelvin Purboo nel salto in alto, 2,14 metri. Nell’asta maschile Francesco Lama è passato ai professionisti  nel club dell’ Aeronautica. Nel salto in alto femminile premiazione per Sara Modena, in maglia azzurra nel 2017, le sue parole:<<Sono molto soddisfatta del percorso che ho iniziato con Giuliano Corradi, qui a Modena sto vivendo una bella esperienza  sia per quanto riguarda l’università che per l’ambiente famigliare che si è creato al campo d’atletica>>.

Premiazioni dei lanci. A salire sul palco è stato chiamato Gianluigi Cozza, presidente della Banca Popolare dell’Emilia Romagna. Padre di figli iscritti alla Fratellanza e leader della BPER che supporta la realtà giallo-blu nelle varie attività. Le premiazioni sono state effettuate anche dall’ex presidente della Fratellanza Serafino Ansaloni. Nel lancio del martello premi per Nicola Cipolli, Lucilla Celeghini, Elena Risi, Anita Bonetti e Martina Celeghini, Federica Zanasi nel lancio del disco. Nel lancio del giavellotto Simone Coriani,  Stefano Iuliano e Greta Romei. Nel lancio del peso premiazione per Giacomo Drusiani: atleta e allenatore della Fratellanza. Premi nel lancio del disco per Martin Pilato e nel lancio del peso per Virginia Braghieri: <<Modena è un ambiente favorevole per i miei allenamenti, quest’anno sono tornata dopo un lungo infortunio riuscendo a  vincere i CNU>>.

Premiazioni Under16, Cless e campestri. Massimo Milani e Susanna Caselli dell’UNIMORE e dell’ufficio didattico hanno premiato Liam Anderlini, Ludovica Di Bitonto, Francesco Ferrari, Camilla Montemarano nel lancio del martello, Francesca Badiali, Matilde Romani, Matilde Roncaglia. Nel lancio del peso Lucy Omovbe è stata campionessa in pista e motivatrice di tutto il gruppo in trasferta a Cles.

Premiazioni del mezzofondo e della marcia. Stefano Baldini direttore tecnico delle squadre giovanili che trasmette alle generazioni più giovani la sua passione per lo sport, le sue parole:<<Il 2017 è stato un anno positivo, ai campionati europei a Grosseto l’Italia ha ben figurato, c’è energia e voglia di fare. Adesso mi aspetta la partenza per i Campionati Europei di Cross, scalderò la voce per tifare i ragazzi>>. Per le premiazioni del gruppo giovani sono salite sul palco Margot Basile e Martina Cornia per gli 800 e 1500 metri,nei 3000 metri siepi Chiara Bazzani, poi Alice Sgarbi. Premiazioni anche per Pier Paolo Tesauro e Chiara Tognin reduce di una fantastica stagione. Poi premiazioni per Davide Rossi e Tommaso Roveda, triatleta ma super crossista campione di Italia a squadre, Riccardo Brighi, Gianmarco Verdi e Nicolò Barbieri vincitore del titolo italiano allievi.
Tra i big del mezzofondo i premiati sono stati Lisa Cani marciatrice sui 5 e 10 chilometri come Cesare Cozza. Premio per Lorenzo Lamazzi nei 400 e 800 metri, Kevin Menzani 400 metri, Omar Stefani nei 3000 metri siepi e piani, negli 800 e 1500 metri Chiara Casolari, per i 4×400 e 800 metri Michele De Berti che è stato azzurro a Grosseto agli Eurojunior, Riccardo Tamassia 1500 e 800 metri. Menzani, De Berti, Tamassia e Lamazzi sono stati poi citati per il titolo italiano conquistato nella staffetta 4×800 metri. La premiazione è proseguita con Simone Colombini sui 3000 metri siepi ottavo ai Campionati Europei under 23, Christine Santi.
Per le specialità di 5000, 10000, cross, mezza maratona e maratona il premio è andato ad Alessandro Giacobazzi<<In questa stagione ho avuto alcuni momenti di difficoltà,  ma grazie al gruppo di atleti pavullesi ho trovato la forza giusta per  raggiungere tutti questi bellissimi risultati>>. A Giacobazzi è andato anche il premio dei Veterani dello sport consegnato dal presidente Franco Bulgarelli:<<Tra tutti gli sportivi modenesi ho scelto te, adesso tieni alto il valore di questo premio!>>.
Le premiazioni sono proseguite con Francesca Bertoni, campionessa dei 3000 metri siepi, protagonista in Coppa Europa a Lille, ai Mondiali di Londra e all’Universiade di Taipei, ma non sarà all’Eurocross:<< Faccio un grosso in bocca al lupo a tutto il team Italia che prenderà parte all’esperienza azzurra>>.  Sono poi intervenuti Renzo Finelli, Luciano Gigliotti e Roberto Venturelli per sigillare ufficialmente la collaborazione tra la realtà pavullese e modenese <<Siamo orgogliosi di fare parte di questa società>>. L’attenzione è stata spostata poi sugli atleti che tra pochi giorni difenderanno la maglia azzurra nell’Eurocross, Chiara casolari:<<La prima maglia azzurra assoluta è sinonimo di grande emozione, sono contenta di tagliare questo traguardo>>. Simone Colombini:<<L’ultima parte della stagione è stata in crescendo ed è quello che mi auguro anche per questa domenica a Samorin>>.

 

 

Master sul podio. I protagonisti dei successi ottenuti dalla categoria master sono stati premiati per avere ottenuto il sesto posto in Italia, tanti i titoli italiani e le medaglie che a questi campionati hanno superato la trentina.

Concludiamo la serata con le parole di Borsari:<<La Fratellanza ha nel mirino il futuro,  ma nel mentre valorizziamo il presente, intanto auguri di Buon Natale a tutti>>.

About Laura Bertoni

Laura Bertoni